Lo sfogo di Max: Andiamo a votare con il passaporto.

Lui è Max Spinolo, noto fotografo professionista di Vimercate. Apprezzato per le capacità professionali, è conosciuto dai vimercatesi, e non solo, anche per la pacatezza e riservatezza.

Desta quindi particolare scalpore il video che Spinolo ha postato nella giornata di oggi, venerdì 2 marzo, sul suo profilo Facebook. Seduto alla scrivania del suo studio, con l’Inno di Mameli in sottofondo, il fotografo bacchetta i politici che hanno votato una legge elettorale, il Rosatellum bis, che rischia di portarci alla paralisi istituzionali se, come probabile, nessun partito o coalizione domenica sera otterrà alle elezioni politiche almeno il 40% dei voti che garantirebbe la maggioranza dei seggi nei due rami del Parlamento.

Inaccettabile spendere altri 300 milioni per tornare al voto

Se ciò dovesse accadere, uno degli scenari possibili è il ritorno alle urne. Ipotesi non esclusa da molti leader politici, che ha fatto infuriare il fotografo. Spinolo, infatti, nel video ricorda ai politici che ogni turno elettorale costa agli italiani più di 300 milioni di euro. Tornare al voto a breve, spendendo nuovamente la stessa cifra per colpa di chi non è stato in grado di proporre e votare una legge elettorale in grado di dare stabilità al Paese, sarebbe quindi una vergogna inaccettabile.

Leggi anche:  Riempie di botte la moglie, arrestato 35enne

La minaccia

Secondo il fotografo, perciò, è tempo di passare alle minacce. Nulla di violento, naturalmente, come nel suo stile. Spinolo invita gli italiani a fare come lui: presentarsi domenica al seggio elettorale non con la carta d’identità, ma con il passaporto in bella vista per lanciare un messaggio molto chiaro ai politici: “Dopo il voto accordatevi per comporre una maggioranza e dare un governo stabile all’Italia. Altrimenti noi useremo il passaporto per espatriare, per lasciare il Paese”.

Ecco il video che sta raccogliendo molti consensi

Messaggio di Max ai politici.

Pubblicato da Massimo Spinolo su venerdì 2 marzo 2018