Maltrattamenti della maestra ai danni di sei bambini, la pesante accusa nei confronti di un’insegnante della provincia comasca. Chiesto il rinvio a giudizio.

L’accusa di maltrattamenti in classe

Maltrattamenti nei confronti di sei bambini di otto anni. E’ la pesante accusa nei confronti di una maestra di Gravedona, in provincia di Como, come riportano i nostri colleghi del giornaledisondrio.it. Per l’insegnante il sostituto procuratore di Como, Antonio Nalesso, ha chiesto il rinvio a giudizio.

Le indagini condotte dai Carabinieri

Le indagini sulla brutta vicenda sono state condotte dai Carabinieri di Menaggio, a seguito delle segnalazioni di alcuni genitori dei bambini e presunte vittime. La condotta della maestra è stata monitorata dai militari dell’Arma per un mese. I Carabinieri avrebbero riscontrato aggressioni sia verbali che fisiche nei confronti dei piccoli alunni.

La legge per la videosorveglianza nelle scuole

Dopo i frequenti casi di maltrattamenti e violenza dei mesi scorsi, in Parlamento è tuttora in discussione una proposta di legge per installare i sistemi di videosorveglianza in scuole e asili ma anche nelle strutture socio-assistenziali a tutela di minori, anziani e disabili. La proposta di legge è in discussione nella commissione Affari costituzionali del Senato dopo l’ok della Camera.

Leggi anche:  Il Nizzola è sempre più un college americano