Operazione piazza pulita: è iniziato questa mattina, lunedì 21 ottobre, il processo contro l’ex sindaco di Legnano Fratus (nella foto).

AGGIORNAMENTO ORE 18 – Spuntano i nomi di due politici di centrodestra di “alto livello” nel fascicolo d’inchiesta per abuso d’ufficio aperto dalla Procura di Busto Arsizio. I tre indagati sarebbero andati a Roma per chiedere aiuto a due esponenti “azzurro/verdi” per impedire il commissariamento del Comune. La posizione dei “big” è ora al vaglio degli inquirenti.
LEGGI ANCHE: Operazione piazza pulita: inizia il processo contro l’ex sindaco Fratus

Sta iniziando in questi minuti, davanti al giudice monocratico del Tribunale di Busto Arsizio Daniela Frattini, la prima udienza del processo penale a carico dell’ex sindaco di Legnano Gianbattista Fratus (Lega), dell’ex vicesindaco Maurizio Cozzi (Forza Italia) e dell’ex assessore ai Lavori pubblici Chiara Lazzarini (sempre Forza Italia), arrestati lo scorso 16 maggio nell’ambito dell’inchiesta Piazza pulita coordinata dal pm bustocco Nadia Calcaterra. Presenti in aula tutti e tre gli imputati, accusati di turbata libertà degli incanti (al solo Fratus è contestata anche la corruzione elettorale). L’ex sindaco è difeso dagli avvocati Maira Cacucci e Alessandro Bernasconi, Cozzi dall’avvocato Cesare Cicorella, Lazzarini dagli avvocati Enrico De Castiglione e Alessandra Zanchi.  L’udienza si è aperta con la costituzione di parte civile del Comune di Legnano e di Amga spa, i cui interessi sono tutelati dall’avvocato Di Matteo, e di Euro.pa service, rappresentata dall’avvocato Carlo Delle Piane.

Leggi anche:  Liliana Segre cittadina onoraria di Vimercate

LA CRONACA DELLA PRIMA UDIENZA SU SETTEGIORNI.IT

LEGGI ANCHE TUTTI I PRECEDENTI:

 Operazione Piazza Pulita: corruzione a Legnano VIDEO

Prefetto sospende Fratus e commissaria il Comune

Arrestato il sindaco di Legnano