Malore al cimitero urbano di Monza, muore un 77enne. Il fatto si è verificato oggi, lunedì 12 agosto 2019 poco prima delle 11.

Malore al cimitero

Si è recato al cimitero urbano di via Foscolo per portare un mazzo di fiori all’amata moglie, Marisa Pirola, morta nel 2010 ma mai dimenticata.
Ed è riuscito ad arrivare ai piedi della tomba, nei pressi del campo 88 davanti all’ingresso di via Ippolito Nievo, per bagnare le piantine appoggiate sui marmi per l’ultima volta. Il marito 77enne, infatti, non ce l’ha fatta. Il malore che l’ha colto non gli ha lasciato scampo e nemmeno i soccorritori giunti sul posto in pochi minuti, sono riusciti a salvarlo. Tutto è successo lunedì pochi minuti prima delle 11. L’uomo ha chiesto ai custodi del cimitero di via Foscolo, come sempre, di poter entrare in auto per raggiungere la tomba della moglie. Un’abitudine, quella del 77enne, che non era mai venuta meno – come confermato dai due custodi presenti al momento dei fatti – nemmeno nelle giornate più calde di quest’ultima estate. Poi, una volta arrivato al campo 88 ha parcheggiato la sua vettura di fianco al gabbiotto del custode. E’ sceso dell’auto e si è diretto verso il dispenser degli annaffiatoi. Ne ha presi due e con i due recipienti in mano ha raggiunto la fontanella per riempirli. Il tutto è avvenuto in pochi minuti e nessuno si sarebbe mai immaginato un epilogo come quello che si è verificato. Ma a quel punto sarebbe stato colto da un malore. E’ impossibile al momento stabilire con esattezza le cause del decesso. Di certo, quando sono arrivati i soccorritori del 118 in ambulanza e in automedica, l’uomo era privo di sensi e non respirava più. I paramedici hanno comunque tentato di rianimarlo, ma per lui non c’è stato nulla da fare.