Martina Motta, miss Lombardia 2016, ha partecipato ieri sera come concorrente alla nota trasmissione “Ciao Darwin”.

Martina Motta a “Ciao Darwin”

E’ stata la brianzola Martina Motta, rappresentante per la fazione dei “Belli”, la protagonista della prova di coraggio della quinta puntata di “Ciao Darwin”, in onda ieri sera su Canale 5..

“Ciao, sono Martina, vengo da Monza e accetto la sfida” ha esordito sicura la splendida ragazza castana che nel 2016 si è guadagnata la fascia di Miss Lombardia arrivando alla finale di Miss Italia a Jesolo. Divenendo, di fatto, una tra le dieci donne più belle del nostro paese.

Un convincimento, il suo, che si è però subito smorzato non appena il conduttore Paolo Bonolis le ha riferito che avrebbe dovuto farsi trainare a terra da un cavallo e divincolarsi in mezzo alle fiamme.

Voglio la mamma

“Voglio la mia mamma” ha lamentato la bella miss appena prima di essere legata al cavallo, scatenando la reazione divertita dei telespettatori sui social.

Leggi anche:  Ubriachi irregolari molestano i passanti al mercato DENUNCIATI

Una reazione  che è continuata anche durante la prova, nella quale la miss non ha mai smesso di gridare ( – il cavallo impazzirà con quella strillona – hanno scherzato in rete).  Pur dimostrando senza ombra di dubbio grande coraggio e una discreta forza fisica.

“Signora, se finisce tra le fiamme è fottuta! Non sbarelli, non sbarelli!” ha ironizzato intanto Bonolis. La bella Martina ha incassato. Oltre a possedere un fascino non indifferente, non ha difettato nemmeno in simpatia e spirito.

Alla fine, infatti, la sua performance ha permesso alla squadra dei “Belli” di superare la fazione opposta, concorrendo alla vittoria finale.