Matteo Salvini svela un’indagine su droga, armi e tentato omicidio e la Procura di Monza va su tutte le furie, diramando una nota stampa.

Matteo Salvini svela un’indagine

A suscitare la pesante reazione della Procura sarebbe stata una dichiarazione del ministro dell’Interno, che stamattina ha detto: “Beccati undici pregiudicati stranieri, quasi tutti irregolari, per tentato omicidio, spaccio, detenzione e porto abusivo d’armi. Scatenavano la guerra per il controllo della droga a Varedo, nel Milanese: nessuna pietà per i venditori di morte. Grazie ai Carabinieri! Pene esemplari ed espulsioni”.

Nel pomeriggio la nota stampa della Procura di Monza

Nel pomeriggio, a seguito delle continue richieste di notizie dagli organi di informazione, la Procura di Monza ha diramato una nota stampa, in cui non nasconde il proprio fastidio: “L’operazione, coordinata dalla Procura di Monza, è tuttora in corso – si legge nel documento firmato dal Procuratore della Repubblica Luisa Zanetti – L’anticipata pubblicazione della notizia espone a rischio il buon esito della stessa. A tempo debito verranno fornite le informazioni del caso”.

Leggi anche:  La campagna elettorale di Salvini fra pompieri, code e selfie