Cento persone controllate nell’arco di una sola notte. Di queste, ben un quarto (circa venticinque) sono risultate essere pregiudicate. Non solo: in uno dei locali pubblici messi a setaccio dagli agenti del Commissariato è spuntata fuori della droga, che il pusher – alla vista delle divise – ha buttato per terra, prima di dileguarsi. Stupefacente che è stato comunque messo sotto sequestro. Con buona pace dello stesso spacciatore dileguatosi e dei clienti rimasti “all’asciutto”.

Maxi controllo della Polizia nei luoghi della “movida”

Questo l’esito del maxi controllo condotto dalla Polizia di Stato di Sesto San Giovanni in collaborazione con il Reparto prevenzione crimine della Questura di Milano. Il controllo, eseguito nella serata di venerdì e durato in tutto sei ore, è iniziato alle 19 per concludersi all’1 di notte di sabato. I poliziotti hanno messo sotto la lente di ingrandimento principalmente gli esercizi pubblici. Tra questi anche alcuni sui quali i residenti avevano in un recente passato presentato lamentele ed esposti legati al disturbo della quiete pubblica.

I locali messi al setaccio

Gli agenti hanno “bussato” alla porta d’ingresso di un locale in via Giorgio Enrico Falck e di altri due esercizi pubblici rispettivamente in via Podgora (al centro di diversi e continuativi esposti dei residenti per schiamazzi) e in via Ercole Marelli. Ed è stato proprio in questo bar che i poliziotti hanno rinvenuto dieci grammi di hashish, abbandonati vicino a una videoslot.