Sono migliorate le condizione del 47enne di Tregasio rimasto ferito questa mattina in un conflitto a fuoco con i carabinieri in via Roma. Un proiettile ha colpito l’uomo, E.B., all’altezza del collo al termine di un inseguimento terminato in pieno centro. In questi minuti è uscito dalla sala operatoria dell’ospedale San Gerardo di Monza, dopo che i medici gli hanno suturato la ferita, risultata superficiale. E’ ancora sedato e ricoverato nel reparto di rianimazione ma non è in pericolo di vita.

Tutto è iniziato questa mattina, intorno alle 9,30, quando i militari hanno raggiunto l’abitazione del 47enne per scortarlo in ospedale a causa di un trattamento sanitario obbligatorio. Da quanto ricostruito, il triuggese, alla vista delle divise, si sarebbe dato alla fuga a bordo di un suv bianco. Inseguito dai carabinieri, ha percorso a tutta velocità le strade del territorio, da Triuggio a Macherio. Giunto nella centralissima via Roma, affollata di pedoni a quell’ora, si è trovato di fronte ad una seconda gazzella, messa di traverso per bloccare il passaggio. Il fuggitivo ha tirato dritto, costringendo i militari a sparare agli pneumatici dei suv. Uno dei colpi, però, lo ha colpito  all’interno dell’abitacolo. Il 47enne è stato soccorso e trasportato al San Gerardo, dove si trova ricoverato in prognosi riservata.