Minacciato e rapinato in stazione. Attimi di paura, sabato mattina, alla stazione ferroviaria di Cesano Maderno, per un sedicenne residente in città.

Minacciato e rapinato in stazione

Avvicinato da due giovani armati di coltello, il ragazzino è stato costretto ad allungare il suo telefonino cellulare. E’ successo alle 9.15 di sabato scorso, 6 aprile, nel sottopasso della stazione ferroviaria del centro. Il minorenne lo stava attraversando quando è stato avvicinato dai due giovani stranieri, molto probabilmente due nordafricani. Sotto la minaccia di un coltello, il ragazzino, impaurito, non ha potuto fare altro che consegnare ai due balordi quello che gli chiedevano con forza: il suo smartphone.

Indagano i Carabinieri

Arraffato il telefonino, i due rapinatori sono scappati, dileguandosi nelle vie vicine allo scalo ferroviario. Per il sedicenne non è rimasto altro da fare che chiedere aiuto ed allertare i carabinieri. Sull’episodio indagano i militari della Tenenza cittadina. Di sicurezza alla stazione ferroviaria di via Volta si parlerà nel prossimo Consiglio comunale. Andrà infatti ai voti una mozione con gli impegni che l’Amministrazione comunale si assumerà perché lo scalo sia davvero accessibile, sicuro e accogliente. Diversi i contenuti del testo. La mozione contiene innanzitutto l’impegno “a perfezionare, dopo i contatti già avvenuti, una convenzione con i City Angels, al fine di garantire un ulteriore presidio sulle banchine della stazione e del binario superiore dedicato alla Saronno – Seregno”.