Monaci Tibetani e una cerimonia di “purificazione energetica” per fermare lo spaccio nei boschi.

Il sindaco Cattaneo replica a Corona

Dopo l’incursione, con tanto di aggressione, nel parco milanese di Rogoredo da parte di Fabrizio Corona, il sindaco di Ceriano Laghetto provoca, e replica, all’ex paparazzo che dopo l’aggressione aveva attaccato il Governo gialloverde. E lo fa con un post su Facebook, come ormai abituato. “Caro Fabrizio Corona, la scorsa notte sei entrato nel bosco della droga di Rogoredo, rimediando una violenta aggressione da parte degli spacciatori, fortunatamente priva di conseguenze più gravi. Vorrei però ricordare a te e ai tuoi assistenti che commentano ‘Questa è l’Italia di Matteo Salvini e Di Maio’ che di incursioni nel bosco della droga a Ceriano Laghetto ne abbiamo fatte tante, prima di lui e, soprattutto, ben prima che si insediasse il nuovo Governo. Lo schifo che vediamo nel boschetto di Rogoredo, così come nel Parco Groane, è il frutto di anni di lassismo dello Stato che ha rinunciato a pezzi del proprio territorio”.

LEGGI ANCHE: Fabrizio Corona con telecamere nascoste nel bosco della droga AGGREDITO (FOTO)

Leggi anche:  Don Felice Viasco è morto nella notte

Monaci Tibetani contro lo spaccio e l’invito a Corona

Non solo una replica, dal primo cittadino anche un invito al Parco delle Groane, famigerato bosco di spaccio. “Io, che sono solo il sindaco di un piccolo Comune, da anni, oltre ad andare in prima persona nel bosco dello spaccio, ho scritto a tutte le istituzioni possibili per chiedere aiuto ricevendo solo due di picche. Solo in Matteo SAlvini ho trovato non solo ascolto ma fatti concreti”, continua Cattaneo nel suo post, in cui invita Corona nella prossima iniziativa contro lo spaccio nelle Groane. Iniziativa “spirituale” con i Monaci Tibetani: “Recuperare il terreno perduto non è e non sarà facile. Ti invito questo sabato alle ore 10 nel bosco dello spaccio nel Parco delle Groane: avremo l’onore di avere con noi una dozzina di monaci tibetani per una cerimonia propiziatoria di purificazione energetica. Chissà se sarà la volta buona per liberarci da questo schifo!”.

LEGGI ANCHE: Chiusa la stazione di Ceriano, il sindaco: “Arriveranno orde di tossici”