Un nuovo atto vandalico nei confronti di una colonia felina a Monza. E’ successo la scorsa settimana in via Aguggiari. La denuncia dell’Enpa di Monza e Brianza.

Monza, atto vandalico ai danni di una colonia felina

La casetta doppia di via Aguggiari dove, da cinque anni, vive stabilmente una colonia felinaè stata completamente distrutta. La denuncia arriva dall’Enpa di Monza e Brianza. Ad accorgersi dell’atto vandalico, lunedì scorso, è stato uno dei volontari che si occupano quotidianamente di portare cibo e acqua ai quattro mici che vivono stabilmente nella piccola struttura di legno .

La mattina era passata come sempre l’altra volontaria, la pensionata Giuseppina, ed era tutto a posto. Il pomeriggio Enrico è arrivato per portare il secondo pasto della giornata e si è trovato davanti ad una scena desolante: della bellissima casetta doppia dove mangiavano i gatti, fornita dal Comune di Monza, erano rimaste solo assi di legno
rotte, la copertura del tettuccio e le vaschette per il cibo erano sparse per terra. Anche il supporto su cui era stata montata la casetta, amorevolmente costruito da Enrico, era stato ridotto in pezzi.

Nessuna conseguenza invece per i gatti che molto probabilmente non erano presenti durante l’atto vandalico e non sono rimasti traumatizzati.

Diversi precedenti

Non è la prima volta, sottolinea Enpa, che questa piccola colonia, regolarmente censita presso l’Ufficio Diritti Animali di Monza, viene presa da mira da balordi che buttano dentro l’area spazzatura e persino deiezioni di cani.
Lo scorso anno invece, sottolinea l’Associazione, “un analogo episodio era accaduto a Muggiò, dove alcuni teppisti avevano sfasciato le strutture di una colonia che ospita 11 gatti adulti e alcuni gattini, facendo fuggire gli animali”.

Leggi anche:  Tassisti abusivi in stazione a Seregno

Andando ancora più indietro nel tempo, a gennaio 2014, una sorte analoga era toccata a una colonia di via Ercolano a Monza, punto di riferimento per ben 20 gatti.

La condanna di Enpa

Enpa Monza e Brianza oltre a condannare con forza questi atti di vandalismo ci tiene a sottolineare che i gatti liberi sono tutelati dalle leggi nazionali e regionali, considerati “patrimonio indisponibile dello Stato”, e pertanto non possono essere maltrattati né spostati”.