Monza, presidio Anpi al cimitero di via Foscolo. I partigiani si sono posizionati all’interno del campo santo fin dalle prime ore del mattino e fino al pomeriggio non hanno mai abbandonato la zona. Nel frattempo alcuni militanti del centro sociale “Foa Boccaccio” si sono disposti davanti a tutti gli ingressi del cimitero. Ma i militanti di “Lealtà Azione” in mattinata avrebbero fatto “marcia indietro” e ufficialmente non si sono presentati in gruppo. O almeno per ora non sarebbero state registrate tensioni e potrebbe essere stata scelta un’altra data per rendere omaggio ai caduti del “campo 62”.

La lettera del “Foa Boccaccio”

“Quest’anno abbiamo deciso di passare il nostro 25 aprile in un posto particolare – hanno scritto in una nota diffusa sui social e distribuita ai passanti su alcuni volantini – Presenzieremo con molte altre realtà presso il campo dei partigiani nel cimitero, luogo in cui sono sepolti i quasi cento antifascisti monzesi caduti durante la guerra partigiana. Il nostro vuole essere un ricordo “attivo”. Il secondo obiettivo è di interrompere la triste e inaccettabile consuetudine di iniziative di carattere neofascista finalizzate a rendere omaggio ai caduti della Repubblica Sociale Italiana”.

Leggi anche:  Parcheggi riservati alle donne all'ospedale di Vimercate