Morso da vedova nera in Puglia. L’antidoto giunge da Milano a Barletta con un volo di linea e lo salva in extremis.

Morso da vedova nera

Sabato 13 luglio un cinquantenne è stato morso ad una gamba da una “malmignatta”, un genere italiano di ragno appartenente alla famiglia della famigerata specie della “vedova nera”. Il fatto è accaduto a Barletta, in Puglia, mentre l’uomo stava lavorando in un giardino in campagna.

I sintomi

Come riportano i colleghi del quotidiano online GiornalediPavia.it l’uomo dopo il morso ha cominciato ad avvertire dolori articolari, muscolari e all’addome accompagnati da sudore e convulsioni. I sintomi si sono aggravati ora dopo ora, fino a quando il 50enne è finito in ospedale dove il suo quadro clinico è stato definito “critico”.

L’antidoto in Lombardia

Accertati i sintomi, l’ospedale di Barletta si è rivolto al Centro nazionale Antiveleni Maugeri di Pavia, che dopo una diagnosi per avvelenamento,in una frenetica corsa contro il tempo, ha inviato l’antitodo. In poche ore il siero specifico è giunto a Barletta con un volo di linea. Dopo circa 40 minuti dall’assunzione, il paziente è stato stabilizzato e giudicato fuori pericolo.