Non c’è pace per la chiesa di Santa Maria in Campo. Nella notte si è registrato un nuovo tentativo di effrazione nella chiesetta di Cavenago. Un episodio che fa il paio con quello accaduto solo poche settimane fa.

Il sistema d’allarme ha funzionato

Il tentativo di effrazione è stato segnalato su Facebook da Renzo Carrera, uno degli artefici della rinascita della piccola chiesetta cavenaghese. Nelle foto si vede come sia stata divelta la recinzione nell’angolo sud-est della chiesa. Ancora da capire se sia trattato di un tentativo di furto o di un atto di vandalismo. Per fortuna il sistema d’allarme ha bloccato sul nascere ogni velleità del malviventi. Per la chiesa di Santa Maria in Campo, la cui “rinascita” ha coinvolto tanti fedeli di Cavenago, non si tratta però del primo caso di effrazione. Solo poche settimane fa, infatti, era stato segnalato un altro episodio simile, con un taglio della recinzione avvenuto nella notte. In precedenza, invece, lo spazio circostante la piccola chiesetta era stato utilizzato come una vera e propria discarica a cielo aperto.