Non pagava l’autostrada, finisce a processo. “Saltando” più volte i pedaggi autostradali aveva risparmiato ben 408 euro.

Non pagava il pedaggio, a processo

Ha attraversato più volte le barriere autostradali, in particolare quelle tra Milano e Agrate Brianza, senza pagare il pedaggio. Una pratica, purtroppo sempre più diffusa, che ha visto in questo caso protagonista un 53enne  di Nova Milanese, ora chiamato a rispondere del reato in Tribunale a Monza. L’uomo, a bordo di una “Citroen Berlingo”, avrebbe omesso il pagamento di numerosi pedaggi accumulando un debito complessivo con Autostrade per l’Italia pari a 408 euro.

I fatti risalgono a quattro anni fa

Sono diversi gli automobilisti che pensano di farla franca, che “saltare” il pedaggio   non porterà a nulla,  invece queste vicende processuali sono ormai all’ordine del giorno. Quella andata in scena la scorsa settimana in tribunale a Monza, davanti al giudice monocratico, Giovanni Gerosa, era la prima udienza, ma il canovaccio è sempre lo stesso. L’automobilista in questione avrebbe “saltato” i pedaggi in diverse barriere autostradali contraendo un debito rilevante con la società proprietaria. Secondo la Procura di Monza, rappresentata in aula dal vice procuratore onorario, Paola Suglia, l’automobilista avrebbe omesso i pagamenti alle casse delle barriere autostradali tra il 17 agosto del 2015 e il 13 settembre dello stesso anno. Credeva di farla franca, girovagando per la rete autostradale lombarda  gratis, ora deve invece rispondere  di “insolvenza fraudolenta”.

Leggi anche:  Investì e uccise due muratori a Bellusco, ecco la sentenza

TORNA ALLA HOME