Nuova aggressione su un bus, autista in ospedale. Ancora una giornata movimentata e di tensione per il personale della Net, l’azienda di trasporto pubblico locale su gomma.

Il fatto

Erano circa le 14,30 di ieri quando da un bus di linea che stava seguendo il suo percorso sul territorio è partita una richiesta di intervento al 118. Il bus in quel momento si trovava in piazza Santa Caterina al quartiere Cederna. A lanciare la richiesta di aiuto poi girata a Polizia di Stato e pronto intervento medico è stato lo stesso autista del pullman. L’uomo, un 52enne, aveva appena pizzicato un ragazzo sui 20 anni senza biglietto. Davanti alle sue rimostranze, il giovane l’ha allora aggredito colpendolo in faccia e graffiandolo.

La fuga

A quel punto, il giovane autore dell’aggressione, temendo la mal parata, è fuggito a gambe levate cercando di far perdere le proprie tracce in alcune vie secondarie del quartiere, ma è stato poi raggiunto pochi istanti dopo dagli agenti del Commissariato di viale Romagna. Proprio lì il 20enne è stato portato per gli accertamenti del caso e le disposizioni dell’autorità giudiziaria.

I soccorsi all’autista

Nel frattempo, l’autista vittima dell’aggressione è stato soccorso sul posto dal personale del 118 e portato all’ospedale San Gerardo in codice verde con graffi e lividi sul volto. Stando alle prime testimonianze raccolte, l’uomo era molto scosso per l’accaduto, anche se fortunatamente le sue condizioni non destano preoccupazioni.

Leggi anche:  Forte vento, cadono calcinacci dalle aree ex Vismara e Vister FOTO

Giro di vite

Intanto, in Consiglio comunale ieri sera Salvatore Russo ha chiesto nuovamente alla Giunta e all’assessore alla Sicurezza, Federico Arena, di sollecitare Prefettura e Forze dell’ordine a intensificare e potenziare i controlli sui mezzi del trasporto pubblico. Già l’altra settimana, sempre in Consiglio, il rappresentante della maggioranza e il capogruppo della Lega, Cesare Gariboldi, avevano chiesto un giro di vite ed evidenziato la situazione di pericolo di autisti e controllori. “Bisogna cercare di fare gioco di squadra – ha osservato Russo – Negli ultimi giorni qualcosa era migliorato, anche la nostra Polizia locale ha aumentato i controlli, tra l’altro pizzicando due cinesi clandestini, ma quest’ultimo episodio con l’aggressione in piazza Santa Caterina deve farci tenere alta la guardia”.