La Polizia stradale di Seregno è impegnata in queste ore a ricercare l’assassino del 30enne accoltellato questa mattina all’alba sulla rampa d’accesso della Valassina, nel comune di Giussano al confine con Briosco. L’omicidio è avvenuto intorno alle 5.30.

Omicidio in Valassina è caccia all’assassino

Il 30enne che è rimasto ucciso a causa di una profonda ferita all’addome, non è stato ancora identificato. Al momento del ritrovamento infatti era senza documenti e senza cellulare. Addosso all’uomo, di origini magrebine, gli investigatori hanno trovato invece mille euro in contanti e della droga.

L’automobilista che si ferma a prestare soccorso

A trovare il nordafricano agonizzante sull’asfalto, è stato un automobilista di passaggio che si è fermato per prestare soccorso e ha chiamato il 118. Sul posto sono arrivati in pochi minuti i soccorritori e la stradale. Il 30enne è stato trasportato in codice rosso al San Gerardo di Monza dove è morto poco dopo l’arrivo.

La Polizia stradale questa mattina ha battuto tutta la zona circostante, tra Giussano e Briosco, alla ricerca di qualche traccia. Ma le ricerche non hanno dato esito.

Leggi anche:  In coppia conquistano il Monte Bianco VIDEO

Le ipotesi

Al momento le ipotesi al vaglio degli inquirenti sono tre: si parla di una lite degenerata in tragedia, di una tentata rapina finita male e di un regolamento di conti tra i due, probabilmente per motivi di droga. 

LEGGI ANCHE: OMICIDIO IN VALASSINA ACCOLTELLATO UN 30ENNE