Picchia selvaggiamente 16enne disabile al Parco Nord: arrestato 20enne. Il giovane ha riportato anche la frattura della mandibola: 50 giorni di prognosi.

Picchia disabile al Parco Nord: arrestato

E’ stato fermato dai Carabinieri della Compagnia di Porta Monforte il 20enne resosi protagonista del brutale pestaggio ai danni di un minorenne disabile, avvenuto lo scorso 27 marzo. Fondamentali per le indagini si sono dimostrate le immagini della videosorveglianza. A carico del fermato è stata firmata una ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Tribunale di Monza. L’accusa è di lesioni personali gravi. Il 20enne ha colpito il 16enne con disabilità cognitiva con calci e pugni in faccia, procurandogli anche una frattura scomposta alla mandibola.

L’aggressione avvenuta in pieno giorno

L’aggressione era avvenuta in pieno giorno, nel tratto di Parco Nord che ricade sul territorio di Milano. Un pestaggio ripreso dalle telecamere, durato un minuto e mezzo. Tutto sarebbe partito da uno “sguardo sbagliato”, che il 16enne – che era seduto su una panchina ad ascoltare la musica con le cuffie – avrebbe rivolto al 20enne. Da qui l’avvio del pestaggio, di una violenza inaudita. Ad assistere all’aggressione un gruppetto di amici del 20enne, due ragazze e tre ragazzi, che non hanno mosso un dito per fermarlo. Il 16enne aveva tentato anche di scappare, ma era stato inseguito. E picchiato ancora una volta.