Picchiato per aver suonato il clacson: denunciato uno degli aggressori. Le indagini dei Carabinieri legate all’aggressione nata da una banale lite stradale.

Picchiato per un colpo di clacson

L’episodio era avvenuto lo scorso novembre. Ne avevamo parlato anche sul nostro portale Lamartesana.it e nell’edizione cartacea di Sestoweek, in edicola ogni sabato. Ora i Carabinieri hanno chiuso il cerchio attorno a uno degli autori della “spedizione punitiva” avvenuta in via Clerici, ai confini tra Bresso e Sesto San Giovanni. A essere denunciato è stato un cittadino di nazionalità ucraina di 22 anni. La vittima, invece, è un moldavo 20enne, aggredito a calci e pugni da almeno quattro persone.

Prima la lite verbale, poi il pestaggio

Il 22enne rintracciato dai Carabinieri era alla guida di una Fiat Panda. A bordo c’erano altri tre uomini. Su via Clerici, la Panda e la Volkswagen Polo erano quasi entrate in contatto. La Panda, con una manovra azzardata, aveva tagliato la strada al 20enne, che aveva risposto con un colpo di clacson. A quel punto gli aggressori erano scesi dall’abitacolo, avevano estratto a forza dalla Polo il giovane e lo avevano picchiato. Si erano poi dileguati, ma la stessa vittima era riuscita a prendere il numero di targa dell’auto dei “fuggitivi”. I militari, nel corso delle indagini chiuse in un mese, avevano accertato che la Panda fosse stata presa a noleggio poco prima. Così sono arrivati all’intestatario del contratto di noleggio, il 22enne che ora è stato denunciato per lesioni. Resta da capire chi fossero gli altri tre picchiatori, al momento ancora alla macchia.

Leggi anche:  Luogo di culto abusivo, Ripamonti: "Mandelli lasci"

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI