Ponte di Annone mercoledì bando di gara per la ricostruzione. Lo annuncia il Vice Ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti Riccardo Nencini.

Finalmente qualcosa si muove per il Ponte di Annone

“Dopo la gravissima tragedia del crollo del Ponte di Annone, erano necessari interventi spediti” spiega il Vice Ministro. “Sulla Gazzetta Ufficiale di mercoledì sarà pubblicato il bando per i lavori di ricostruzione del cavalcavia”. Ciò significa che verrà ufficializzato il bando di gara con cui il MIT ha dato mandato all’ANAS di procedere alla ricostruzione del cavalcavia sulla SS 36. Il ponte è  crollato nell’ottobre del 2016. Il disastro causò la morte del civatese Claudio Bertini.

Obiettivo primario: la sicurezza

“Vi saranno specifiche tecniche più sicure degli stessi limiti imposti dalle normative. Crediamo che la priorità sia soprattutto la tutela dei cittadini e degli automobilisti”, ha spiegato Nencini. Ha  specificato inoltre  che “sui due lati della strada è prevista  la realizzazione di un percorso pedonale e di una pista ciclabile”. Il costo complessivo dell’opera si aggira intorno ai 2 milioni di euro.

Leggi anche:  Clochard chiede silenzio e viene picchiato da extracomunitari

E’ il minimo di fronte alla morte di un uomo

Nencini ha proseguito: “L’impegno per la sicurezza sulle strade che stiamo portiamo avanti incessantemente rappresenta il minimo dovuto a fronte del dolore vissuto dai familiari della vittima in quel tragico incidente”- ha aggiunto il vice minsitro. “Puntiamo sulla messa in sicurezza della viabilità stradale per uniformare le infrastrutture del nostro Paese ai nuovi standard di sicurezza previsti dalle normative in vigore. Ben il 40% degli investimenti previsti nel piano pluriennale Anas sono destinati alla manutenzione e la messa in sicurezza di oltre 3600 chilometri di strade” ha concluso Nencini.