Da prima gli italiani a prima i rom, è polemica.

Il fatto

Case popolari ai rom. Scoppia il malcontento tra i cittadini del quartiere Cederna-Cantalupo in seguito all’assegnazione a famiglie rom di case popolari in via Pellegrini, via Mazzucotelli e via Poliziano. Le segnalazioni sono arrivati dai residenti degli stabili. I condomini hanno manifestato tutte le loro perplessità. Su tutte, il criterio delle assegnazioni e il rispetto “delle principali regole di convivenza”.

Le reazioni

Il sindaco Dario  Allevi vuole vederci chiaro e ha chiesto all’assessore alle Politiche sociali, Desirée  Merlini una relazione dettagliata. Così come vogliono vederci chiaro Fratelli d’Italia e Lega. Il Carroccio ha fatto anche richiesta di accesso agli atti. “Si tratta di famiglie che hanno presentato regolare domanda di assegnazione e hanno maturato i requisiti necessari. Gli appartamenti Aler di via Mazzucotelli sono stati assegnati secondo la vecchia graduatoria”, ha spiegato l’assessore.

Contraccolpi in maggioranza

La vicenda rischia di causare contraccolpi in maggioranza e Consiglio comunale. L’esponente del Grande Nord Alberto Mariani tuona contro il suo ex partito (la Lega): “Non mi sento di stare in una maggioranza
dove prima vengono gli zingari, poi i padani e gli italiani. Farò le mie valutazioni”.

Leggi anche:  Marocchino accoltellato da un connazionale e lasciato a terra sanguinante

Il servizio completo sulla vicenda sul Giornale di Monza in edicola questa settimana