Esordio in piazza per il nuovo Consiglio comunale

Primo Consiglio in piazza per il sindaco Crippa

Il nuovo Consiglio comunale di Ceriano Laghetto ha esordito sabato scorso in piazza Lombardia, di fronte al Municipio, per segnare anche simbolicamente l’idea dell’Amministrazione comunale di essere in mezzo ai cittadini. Il sindaco Roberto Crippa, dopo avere adempiuto agli atti formali di insediamento, a partire dal giuramento, e dopo avere comunicato ufficialmente la composizione della Giunta comunale che era stata nominata appena 48 ore dopo la sua proclamazione a sindaco, ha voluto indicare alcuni consiglieri di maggioranza con deleghe speciali.

Ecco le deleghe

Cristina Modesto ha ricevuto dal sindaco la delega a Infanzia e frazione San Damiano, Claudio Brenna quella alle manutenzioni e al cimitero, Filippo Maitan la delega alle infrastrutture tecnologiche mentre Ezio Vergani ha la delega al verde pubblico. “La nostra – ha sottolineato il sindaco Crippa – sarà una Amministrazione comunale che avrà sempre come linea guida “prima i Cerianesi”. Tra gli interventi indicati come prioritari, il completamento della riqualificazione del Centro sportivo comunale di via Stra Meda, con lavori per poco meno di 500mila euro in parte coperti da un significativo contributo di Regione Lombardia e 100mila euro di interventi sugli edifici scolastici per i certificati di prevenzione rischi, completamente finanziati dalla Regione.

La Giunta si taglia gli stipendi

La nuova Giunta comunale ha intanto deciso anche di tagliarsi lo stipendio, confermando la delibera approvata nel giugno del 2014. Con questo atto, la Giunta ha deciso il dimezzamento dell’indennità stabilita per legge non solo a lavoratori dipendenti e pensionati, ma a tutti, indipendentemente dalla condizione lavorativa. Pertanto, a oggi, il sindaco di Ceriano Laghetto, riceverà un’indennità mensile di 1254,99 euro lordi, su cui si applicano le ritenute di legge, mediamente del 30%, il vicesindaco di 627,50 euro e gli assessori di 564,75 euro, sempre lordi e sempre soggetti alle ritenute di legge. Il risparmio per il Comune di Ceriano Laghetto è stimato in quasi 50mila euro l’anno, per i prossimi cinque anni: soldi risparmiati che costituiscono un aiuto, in un periodo di ristrettezze economiche, per il bilancio comunale, alle prese con tagli e vincoli finanziari.