Prof aggredita, i colleghi “si ribellano” e chiedono provvedimenti contro i colpevoli.

Un’iniziativa forte quella che pare abbiano deciso di mettere in atto una buona parte dei docenti dell’istituto superiore Floriani di Vimercate, dove lunedì della scorsa settimana una professoressa di Lettere è stata colpita, in una classe terza, da una sedia lanciata durante la lezione da uno o più studenti.

Insegnanti che hanno convocato per domani un collegio docenti straordinario.

La fumata nera al Consiglio di classe di lunedì

Per lunedì scorso, 5 novembre, ad una settimana esatta dai fatti, il dirigente scolastico dell’istituto di Vimercate, Daniele Zangheri, aveva convocato un Consiglio di classe, con docenti e genitori, durante il quale si sarebbe dovuto fare chiarezza sull’accaduto nella speranza che si riuscisse a risalire ai responsabili. Prima del Consiglio il dirigente aveva anche scritto una lettera a studenti, docenti e genitori, chiedendo che fosse fatta chiarezza.

Dal consiglio di classe di lunedì, però, si è alzata una fumata nera. I ragazzi hanno continuato a fare muro, rifiutandosi di indicare il responsabile o i responsabili del lancio della sedia che ha colpito la prof.

Nessun provvedimento disciplinare

Il dirigente scolastico non ha assunto quindi, ad oggi, alcun provvedimento disciplinare nei confronti della classe, mentre i carabinieri della Compagnia di Vimercate proseguono con le indagini per lesioni a seguito del deposito di una denuncia da parte della docente ferita.

Leggi anche:  Macherio, pompieri in via Bellini per uno sversamento

La rabbia degli insegnanti, convocato un Collegio docenti

La decisione di… non decidere  non sarebbe piaciuta a diversi insegnanti dell’istituto di via Cremagnani che hanno quindi deciso di convocare per domani, venerdì, un Collegio docenti straordinario per discutere della questione. Secondo alcune indiscrezioni trapelate, per gli insegnanti l’assenza di provvedimenti sarebbe irrispettosa nei confronti della collega vittima dell’aggressione e determinerebbe un danno di immagine all’istituto anche in vista delle prossime iscrizioni all’anno scolastico 2019-2020.

La manifestazione di sabato

Intanto è confermata per il primo pomeriggio di sabato la manifestazione organizzata da studenti,, docenti e Amministrazione comunale con un duplice scopo: ribadire la solidarietà alla professoressa colpita e al tempo stesso sottolineare come l’Istituto Floriani sia ben altro, in termine di offerta formativa, rispetto a quanto raccontato in questi giorni alla luce del fatto di cronaca. Il corteo si muoverà dal cortile dell’istituto di via Cremagnani, alle 14 ,raggiungendo poi il Parco Trotti, alle spalle del Municipio.