Puzze Asfalti Brianza, Allevi va in Procura. “Ora basta, con la salute non si scherza, voglio sapere cosa sta succedendo”, ha tuonato il primo cittadino.

Puzze di notte, esposto in Procura

Un esposto in Procura contro le puzze di Brianza Asfalti. Lo firmerà questa mattina il sindaco Dario Allevi dopo un ultimo vertice con i legali del Comune e i dirigenti degli uffici dell’assessorato Ambiente e Territorio. Il primo cittadino ha annunciato l’idea dell’esposto in Procura ieri sera in Consiglio comunale dopo essere stato sollecitato dall’opposizione durante la fase preliminare della seduta. A incalzare sindaco e assessori sono stati infatti Paolo Piffer (Civicamente), Movimento 5 stelle e Partito democratico.

Esposto in Procura, l’annuncio

“Adesso basta – ha osservato Allevi – ho dato mandato agli uffici di preparare un esposto e appena pronto lo firmero’ immediatamente. Negli ultimi giorni la situazione è precipitata, i centralini del Comune sono intasati di telefonate, l’aria è irrespirabile. Qualcuno ci deve dire se è nociva. Con la salute non si scherza, i cittadini sono arrabbiati. Sabato mi hanno quasi aggredito all’interno del Parco. Fosse anche solo puzza maleodorante, non è più tollerabile”.

Puzze di notte, la vicenda

Come noto la vicenda delle puzze della ditta di Concorezzo si trascina da anni, ma da quest’estate la situazione è diventata particolarmente critica: le puzze si sentono nottetempo non solo al confine con Concorezzo ma in quasi tutta la città. Una situazione critica soprattutto a Sant’Albino-San Damiano dove si stanno raccogliendo firme e dove l’altra settimana c’è stata un’assemblea pubblica molto infuocata che ha visto la partecipazione del vicesindaco Simone Villa che da tempo sta seguendo il problema. Ma il forte odore di bruciato che si avverte al quartiere Libertà, a Cederna-Cantalupo, San Donato-Regina Pacis, San Rocco e addirittura fino a Triante e San Fruttuoso. Oltre che evidentemente nei comuni direttamente confinanti con la ditta. Tanto che nei giorni scorsi a Concorezzo sono arrivate persino Le Iene di Italia Uno. E tanto da portare appunto il sindaco Dario Allevi a pensare all’esposto in Procura. Il primo cittadino lo ha fatto nel pomeriggio presentandosi in Procura accompagnato dall’assessore ad Ambiente e Territorio, Martina Sassoli.

Leggi anche:  Ladri irrompono in una villetta di notte

Il commento del vicesindaco

Procura che pare però si sia già mossa: “Sappiamo che ha acquisito dei documenti su impianti e lavorazioni – ha aggiunto il vicesindaco Simone Villa – che ha seguito un tavolo di lavoro con il comune di Concorezzo e gli stessi vertici di Brianza Asfalti per cercare di risolvere il problema – E’ una questione annosa che si trascina da tantissimo tempo, ma non ci siamo tirati indietro in questi anni due anni per venirne a capo e cercare di sollecitare ulteriormente Arpa e Regione Lombardia“. E Villa ha aggiunto: “I primi riscontri di Arpa ci dicono che non ci sono pericoli di salute, ma solo odore molto forte. Abbiamo chiesto di risolvere la situazione e fare interventi di mitigazione”.