Raccolta differenziata, in netta crescita i dati di Villasanta. La soddisfazione dell’Amministrazione comunale dopo i risultati ottenuti grazie all’introduzione dell’Ecuosacco.

Meno rifiuti e meglio differenziati

Nei giorni scorsi Cem Ambiente ha reso noti i dati relativi alla raccolta differenziata per il primo semestre del 2018. L’introduzione dell’Ecuosacco, datata 1 marzo, ha portato benefici al comune di Villasanta, come dimostra il confronto con il 2017.

La frazione non differenziata (Secco) si riduce dal 26% al 18% , con prospettive di ulteriori ribassi nel corso del 2018 – si legge in un comunicato stampa diramato dall’Amministrazione comunale – L’umido passa dal 25% al 29% e la carta/cartone sale dal 13% al 16%. Aumenta di solo 2 punti percentuali la frazione Multipak in parte compensata dalla raccolta altre pastiche attivata con le ditte in modo più sistematico da maggio 2018. Si segnala anche una riduzione della produzione generale di rifiuti: circa 70 tonnellate in meno pari al 4% in meno rispetto a 2017″.

La soddisfazione dell’Amministrazione comunale

I dati pubblicati da Cem Ambiente non possono che soddisfare l’Amministrazione comunale di Villasanta.

Differenziamo meglio e produciamo meno rifiuti – commenta l’assessore all’Ambiente Gabriella Garatti – Un bel successo per il quale ringraziamo i villasantesi e i loro sforzi. Rimangono alcuni punti da migliorare, come il conferimento di carta/cartone, spesso esposti in modo non conforme ovvero accatastai anziché raccolti in scatole chiuse o nei bidoni carrellati bianchi. La collaborazione con la Polizia Locale ci ha consentito di contrastare l’abbandono di rifiuti vicino ai cestini in alcune zone del paese. Purtroppo l’azzeramento totale è difficile, ma per i prossimi mesi sono previsti interventi mirati”.

Per il futuro, intanto, l’Amministrazione ha in programma ulteriori miglioramenti del servizio per ovviare a situazioni di emergenza. Le famiglie con persone allettate, ad esempio, hanno richiesto un incremento della dotazione di Ecuosacco.

Leggi anche:  Raccolta differenziata: i dati di Gelsia Ambiente premiano Seveso, Bovisio e Seregno