Rapina il bar armato di martello e fugge con l’incasso.

Rapina il bar armato e con volto coperto

Con il volto coperto da un passamontagna e impugnando un martello ha minacciato il barista facendosi consegnare l’incasso, per poi dileguarsi. Il colpo è stato messo a segno nella notte tra domenica 7 e lunedì 8 aprile al «Bar 13» di corso Milano, a Barlassina: il malvivente è entrato in azione poco prima della una, all’orario di chiusura, mentre all’interno del locale erano in corso le pulizie.

Si è avvicinato al barista e si è fatto consegnare l’incasso

Il bandito, vestito di scuro, con il volto travisato, ha fatto irruzione nel locale e brandendo un martello si è avvicinato con fare minaccioso al barista al momento in servizio, un 29enne, intimandogli di consegnargli il fondo cassa, che in base ai primi riscontri ammonterebbe a circa 1000 euro. Una volta arraffato il bottino, il delinquente è scappato in fretta e furia, facendo perdere le sue tracce. Fortunatamente il dipendente del bar non è rimasto ferito.

Leggi anche:  Elezioni amministrative: "Nuova Barlassina" si presenta

Indagini in corso da parte dei Carabinieri

Immediata la chiamata ai Carabinieri, tempestivamente accorsi sul posto per raccogliere la testimonianza del barista, oltre ad altri elementi utili alla ricostruzione dell’episodio. In base alle prime informazioni raccolte il rapinatore sarebbe molto alto, robusto e dall’accento straniero. L’area del locale è videosorvegliata, pertanto elementi utili alle indagini potranno emergere dalle immagini delle telecamere.