Ha toccato le coscienze quanto avvenuto ieri a Colico, alto Lario all’imbocco della Valtellina: anziano e figlia brutalmente picchiati durante un’incursione nella loro abitazione da parte di due banditi. Una rapina in villa violenta sulla quale s’è espressa duramente anche Daniela Santanchè.

Rapina in villa violenta

E’ caccia ai banditi che nella mattinata di ieri, giovedì 10 gennaio 2019, hanno picchiato e rapinato un 87enne, Bernardo Bettiga e la figlia Anna Maria di 52 anni. Una vicenda dai contorni choc quella sulla quale stanno indagando i Carabinieri.  Due, secondo le informazione raccolte dai militari dell’Arma, le persone  che sono entrate in azione senza farsi scrupolo di utilizzare una violenza allucinante contro le loro vittime. Avevano il volto coperto e in mano delle pistole giocattolo.

LEGGI ANCHE: COLICO SOTTO CHOC: ECCO CHI SONO LE VITTIME

Irruzione con le armi spianate

Hanno fatto irruzione in una casa di via Posallo, a Colico,  con le pistole in pugno e il volto travisato da sciarpe e cappelli. I due malviventi hanno forzato la porta dell’abitazione e poi sono entrati  in casa dove c’era l’87enne. Il pensionato è stato immobilizzato con delle fascette e imbavagliato con nastro adesivo mentre i ladri cercavano soldi e gioielli.

Mentre i banditi stavano mettendo a soqquadro ogni stanza, nell’abitazione è arrivata la figlia del proprietario, una donna di 52 anni (che abita in un appartamento ricavato nella stessa struttura), che si è trovata davanti i rapinatori. I due malviventi hanno malmenato la 52enne  nella speranza di farsi dire dove si trovavano i soldi. Immobilizzata la donna i ladri le hanno prelevato le chiavi di casa dalla borsa e sono entrati nel suo appartamento,  dove hanno trovato le chiavi della sua Fiat Panda sulla quale si sono dati alla fuga in tutta fretta.

Leggi anche:  Cade in un dirupo nei boschi della Val Perlana

Santanchè: “Bestie, pene severe”

Cavalca l’ondata di rabbia e indignazione popolare la senatrice di Fratelli d’Italia, Daniela Santanchè, portavoce regionale in Lombardia, che ha commentato con parole dure la terribile e violenta rapina dell’orrore a Colico:

“Alle bestie va garantita la punizione più severa. Alle vittime massacrate in casa loro  va invece garantita la certezza della pena, la giustizia. Qui lo Stato ha il dovere di esserci con tutta la sua forza, altrimenti è finita”.

LEGGI ANCHE:

Rapina dell’orrore: “Servono più forze dell’ordine a Colico”. E’ CACCIA AI BANDITI

Arancia Meccanica sul Lago: padre e figlia rapinati e malmenati in casa

Colico sotto choc: ecco chi sono le vittime FOTO

Rapina dell’orrore a Colico, Santanchè: “Alle bestie va garantita la punizione più severa”

DAL MILANESE: Violenza e rapina su una 70enne di Comasina: fermato