Rave party al centro sociale di via Rosmini ha mandato su tutte le furie i residenti e pure il sindaco: musica assordante da sabato sera fino a domenica mattina

Protagonisti i giovani del “Foa Boccaccio”

Tutto è cominciato sabato sera, intorno alle 21, negli spazi del centro sociale «Foa Boccaccio» di via Rosmini, in zona Cascinazza, quando decine di giovani anarchici si sono dati appuntamento per un rave party a base di musica techno e alcol. La musica è poi proseguita senza sosta fino al mattino di domenica.

Residenti insorti

Com’era prevedibile, i residenti esasperati sono insorti. Decine le segnalazioni alle Forze dell’ordine. A raggiungere la zona anche il consigliere comunale Salvatore Russo che ha raccontato di automobili e camper parcheggiati in sosta selvaggia, musica oltre i decibel consentiti e bottiglie di alcolici e rifiuti sparsi un po’ dappertutto.

Sindaco sul piede di guerra

A intervenire a pugno duro sulla vicenda anche il sindaco Dario Allevi che ha dichiarato di voler restituire l’area alla città: “La misura è colma, è tempo di prendere provvedimenti e di procedere con lo sgombero” . Domani mattina in Prefettura è previsto un vertice cui presenzieranno anche l’assessore alla sicurezza Federico Arena e il comandante della Polizia Locale.

Leggi anche:  Il rapper Young Signorino denunciato
La sosta selvaggia in via Rosmini, dove si è svolto il rave party