Restyling delle strade del centro: al via i progetti per 650mila euro

La Giunta Comunale di Monza ha approvato i progetti definitivi ed esecutivi per i lavori di manutenzione straordinaria e di risanamento delle pavimentazioni nel centro storico.

Le prime strade oggetto di interventi saranno via Cairoli e via Volturno (da via Solferino a via Magenta) dove, analogamente a quanto già accaduto in via Magenta,  verrà rimosso il porfido a favore dell’asfaltatura: una scelta, questa, che deriva dall’usura dei tratti stradali, quotidianamente sottoposti al traffico veicolare e pesante nonché al transito dei mezzi di trasporto pubblico.

Il progetto, per 250mila euro complessivi, prevede il rifacimento del sottofondo per ripristinare piene condizioni di sicurezza. Questo soprattutto in via Cairoli dove il porfido presenta avvallamenti diffusi, soprattutto in corrispondenza della traiettoria dei veicoli, a causa della scarsa manutenzione degli scorsi anni.

I marciapiedi in porfido invece, ancora in discrete condizioni, saranno mantenuti e, laddove necessario, verranno reintegrate le nuove mattonelle. I lavori prevedono, inoltre, la sostituzione della segnaletica verticale.

In via Arosio, nell’area antistante alla stazione, saranno sistemate le aree ammalorate del piazzale, dove la pavimentazione di pregio risulta staccata. I lavori prevedono la sostituzione e la posa di nuovi materiali. Lo stesso accadrà per le strade con pavimentazioni di pregio del centro storico: via Italia, Piazza Roma, via Vittorio Emanuele, via Bergamo, via Carlo Alberto, Piazza San Pietro Martire. In questo caso l’importo complessivo dei lavori ammonta a 400.000 euro.

Leggi anche:  Il cordoglio del sindaco per la morte di Matteo

A gennaio partirà invece l’iter amministrativo per la gara di affidamento, mentre i lavori potranno essere oggettivamente eseguiti entro la prossima estate.

Ha fatto sapere in una nota il vicesindaco Simone Villa: “Poniamo mano finalmente a una riqualificazione strutturale di alcune delle vie più affollate del centro, che da tempo necessitavano di interventi importanti di manutenzione, sia per il ripristino del decoro ma soprattutto per garantire piena sicurezza alla circolazione”.