Beccati con false revisioni e assicurazioni, multati tre automobilisti dalla Polizia stradale di Seregno.

Multati tre automobilisti

Mercoledì alle 5.30 si è verificato un incidente in Valassina all’altezza di Lissone. A bordo di un autocarro Iveco un 21enne di nazionalità ecuadoregna, che stava trasportando cassette di frutta per conto di una ditta di Paullo. A un certo punto il conducente ha perso il controllo del veicolo, probabilmente a causa della velocità non commisurata, e si è ribaltato adagiandosi sul lato sinistro del veicolo. Soccorso dall’ambulanza, è stato trasportato all’ospedale di Monza per essere sottoposto ad accertamenti. L’incidente è stato rilevato dagli agenti della Polizia stradale di Seregno che, effettuando delle verifiche, hanno scoperto che l’automobilista viaggiava con una revisione falsa.

Sequestrata una moto a Cinisello Balsamo

Tagliando della revisione falso anche per un marocchino fermato martedì sera, poco prima delle 22, a Cinisello Balsamo, a bordo della sua moto. L’uomo è stato denunciato dagli agenti della Polizia stradale di Seregno per atto falso e per mancata revisione. Dovrà pagare una multa pari a 338 euro. La moto, una T-Max, è stata sequestrata.

Leggi anche:  Guida un'auto ma non ha la patente, denunciato

Multato a Monza per l’assicurazione falsa

Sempre nella giornata di martedì, gli agenti hanno fermato allo svincolo di Monza un cittadino ecuadoregno di 23 anni, residente a Sesto San Giovanni, a bordo di una Volvo C130 con assicurazione falsa. La multa ammonta a 850 euro oltre al sequestro del veicolo e alla denuncia.

Revocata la patente a un cesanese

Martedì sempre gli agenti della Polizia stradale di Seregno hanno fermato anche un cesanese di 55 anni, P.Z., a bordo di una Ford Ka. Stava guidando a Desio in via San Giuseppe in prossimità dello svincolo della Valassina. Dagli accertamenti eseguiti dagli agenti è emerso che l’automobilista era già stato fermato dalla Polizia stradale di Como il 3 maggio perché sprovvisto di assicurazione. Nonostante la multa di 850 euro e il veicolo sottoposto a fermo, il cesanese ha continuato a circolare con l’auto. Fermato una seconda volta, l’utilitaria è stata nuovamente sequestrata, la multa è salita a 1.988 euro e al cesanese è stata revocata la patente per 5 anni al termine dei quali dovrà sostenere nuovamente l’esame.