Dopo il terrore diffuso nel bresciano quest’estate, torna le legionella, ma questa volta nel milanese. La presenza del batterio è stata riscontrata nelle tubature di un condominio a Milano 2, a Segrate.

Legionella nel milanese

Come riporta La Martesana durante alcuni controlli per la qualità dell’acqua distribuita in un fabbricato di Milano 2 è emersa la presenza del batterio. Nessuno è stato contagiato.

Nei mesi scorsi anche in Brianza

Nei mesi scorsi l’allarme legionella ha interessato un po’ tutte le province lombarde, compresa quella di Monza e Brianza dove sono state due le persone colpite dalla malattia e ricoverate in gravi condizioni all’ospedale di Desio.

Poi c’è stata la drammatica vicenda di Antonio Mandelli, 82 anni, storico e conosciutissimo titolare della Trattoria La Cava di Cernusco Lombardone, nel Meratese.

A cui si sommano i due pazienti ricoverati per polmonite da legionella a Monza: un 29enne bresciano e un 43enne proveniente dall’ospedale di Mantova.

L’estate della legionella a Brescia

Si tratta di un episodio che fa ripensare a quanto avvenuto nell’area di Montichiari quest’estate quando decine di persone sono state colpito dal batterio. Purtroppo diverse persone sono decedute.

Leggi anche:  Malore al mercato: muore donna di 64 anni

Ci sono volute settimane per scoprire che a diffondere la legionella erano state le torri di raffreddamento di alcune aziende.