Rissa in stazione a Monza: l’aggressore accusato di tentato omicidio. Il giovane di 34 anni originario della Guinea e con numerosi precedenti penali ieri ha ferito gravemente un 19enne del Gambia. Nella maxi rissa è rimasto coinvolto anche un nostro giornalista.

Rissa in stazione a Monza: l’aggressore accusato di tentato omicidio

E’ indagato per tentato omicidio il 34enne originario della Guinea che ieri pomeriggio, durante una maxi rissa avvenuta fuori dalla stazione di Monza, ha ferito gravemente con un coltello un ragazzo di 19 anni del Gambia. La colluttazione nata tra i due ha coinvolto anche un’altra quindicina di immigrati e a farne le spese, suo malgrado, è stato anche un nostro collega intervenuto sul posto per documentare la situazione. QUI POTETE LEGGERE LA NOTIZIA

L’autore della grave aggressione è stato arrestato dalla Polizia locale e in tarda serata il Pubblico Ministero a capo delle indagini Rosario Farracane ha emesso un provvedimento di fermo di indagato di delitto per il reato di tentato omicidio. In nottata gli agenti hanno quindi eseguito l’ordine di fermo traducendo il soggetto in carcere. Non sono ancora note le motivazioni che hanno scatenato l’aggressione – fanno sapere dalla Polizia locale. Le indagini sono in corso.

Leggi anche:  Paura nella vicina Cantù: bimbo di 9 anni in arresto cardiaco in piscina

Il 19enne è in prognosi riservata

Resta invece ricoverato in ospedale il 19enne rimasto gravemente ferito durante la violenta colluttazione. Secondo l’ultimo bollettino medico il ragazzo resta in prognosi riservata per una profonda ferita alla scapola e un taglio all’avambraccio.