Dopo la fuga di gas che ha costretto la chiusura delle scuole di Caponago ieri si è aggiunto anche il contatore che si era bloccato.

AGGIORNAMENTO DELLE 11: Il sindaco di Caponago, Monica Buzzini, ha comunicato che il plesso scolastico rimarrà chiuso anche domani giovedì 6 dicembre. Ecco il post pubblicato poco fa su Facebook: 

“Dopo aver sentito gli Enti interessati ed i tecnici, dato l’intervento previsto nel pomeriggio e la verifica del ripristino della temperatura non inferiore, come previsto dalle normative a 17 gradi, nella giornata di domani la scuola rimarrà chiusa. Nella stessa giornata di domani entro le ore 13 comunicherò in riferimento alla giornata di venerdì 7 dicembre.

La decisione di non farlo ora e se non strettamente necessario, è data anche dall’esigenza dell’Istituto Scolastico che ha poi l’obbligo e l’onere di recuperare le giornate perse come stabilito per Legge”.

Scuole ancora chiuse

Dopo un fine settimana in cui i tecnici hanno messo in sicurezza la tubatura del gas danneggiata presente all’esterno del plesso scolastico di Caponago ieri, martedì, si è aggiunto anche una problema al contatore. L’annuncio è stato dato poco dopo la scoperta dal sindaco Monica Buzzini attraverso il suo canale social. La riapertura prevista per oggi, mercoledì, si è quindi ulteriormente spostata. Le aule sono ancora al freddo, circa 12 gradi, e quindi non è ancora possibile far rientrare i bambini.

Leggi anche:  Affetta da rarissima malattia, la scuola la adotta

“Lo so potevo dire che era chiuso prima…ma pensate che sia così imprudente davvero?!! – ha scritto il sidnaco su facebook – È successo un altro evento, dopo che era tutto a posto, dopo le prove. Purtroppo non ho altre soluzioni.
Ho personalmente verificato alle 20.30 le aule con la Vicesindaco e sono a 10/12 °, capite meglio di me che non è possibile far entrare i bambini, i ragazzi e le maestranze a scuola. Non sono un super eroe e non ho bacchette magiche ma buona volontà e impegno e attenzione per provare a dare meno disagio possibile ma oltre non posso andare. Domani (oggi, ndr) ci riaggiorniamo dopo aver sentito gli enti. Grazie alla Scuola Materna per la disponibilità dell’ultimo minuto e la collaborazione e la comprensione di tutte le persone coinvolte, compresi servizi e volontari”.

In giornata dovrebbero arrivare ulteriori aggiornamenti in attesa della sostituzione del contatore difettoso.