Santuario della Rocchetta invaso dai calabroni, interviene la Protezione civile. I volontari del Rio Vallone hanno disinfestato la piccola chiesa di Porto d’Adda.

Intervento tempestivo

A pochi giorni dall’attacco subìto da un podista lungo la ciclabile dell’Adda, ancora problemi legati ai calabroni. A finire nel mirino degli insetti è stato questa volta il Santuario della Madonna della Rocchetta, invaso da un vero e proprio sciame. I calabroni hanno letteralmente preso d’assalto la chiesetta, rendendola di fatto inaccessibile. Decisivo l’intervento del custode Fiorenzo Mandelli, che ha provveduto a contattare la Protezione civile del Rio Vallone. I volontari sono intervenuti tempestivamente, “bonificando” il Santuario e rendendolo nuovamente accessibile al pubblico. Soddisfatto Fiorenzo Mandelli, che ha pubblicamente ringraziato la Protezione civile per il celere intervento.