I carabinieri di Cassano d’Adda sono riusciti a sentire l’ultima persona ad aver visto in vita Manuel Buzzini e Sara Luciani. Era con loro in auto prima che si perdessero le tracce della Volswagen Golf e della sua passeggera. Lo riporta La Martesana. 

Scomparsa a Melzo le parole dell’amico

A segnalare la presenza di un terzo uomo in quell’auto era stato il padre di lei che, agli inquirenti, aveva rivelato di aver visto un braccio che spuntava fuori dal finestrino prima che la coppia partisse per l’ultimo viaggio. L’uomo sarebbe stato trovato e sentito dai carabinieri. A loro avrebbe detto di essere stato con Manuel e Sara sino alle 23 circa, poi avrebbe fatto rientro a casa. Dalla sua testimonianza è emerso come tra i due ragazzi ci fossero degli attriti che li avevano portati a litigare nell’ultimo periodo.

L’autopsia sul corpo di Manuel

Il medico legale ha eseguito l’autopsia sul corpo di Manuel Buzzini, confermando la tesi del suicidio. Nessun segno si violenza o di trauma compatibile con un incidente automobilistico. Si indaga anche sul passato del 31enne e sull’utilizzo di sostanze stupefacenti. Secondo alcuni conoscenti Manuel era riuscito a uscire dal tunnel della droga, ma non è da escludersi che possa aver avuto ricadute nell’ultimo periodo.

Leggi anche:  Ferragosto di festa con il Gruppo Alpini di Arcore

La pioggia rende difficili le ricerche

Intanto si continua a cercare la macchina e il corpo della ragazza. Dopo il ritrovamento del paraurti, di ieri il rinvenimento dello zainetto che  Manuel Buzzini usava per andare a pesca. Con ogni probabilità era anch’esso a bordo del veicolo. Le ricerche si concentrano sul canale Muzza e sugli affluenti. Si è cercato di abbassare il livello del corso d’acqua, ma le piogge di ieri e di oggi hanno vanificato gli sforzi. La forte corrente e i mulinelli fanno pensare che il veicolo possa essere ancorato al fondale. Il timore è che al suo interno ci sia il corpo di Sara, bloccato nell’acqua in attesa di riemergere in superficie e permettere di fare chiarezza su questa terribile tragedia.

SEGUI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DELLA VICENDA SUL PORTALE WEB LA MARTESANA.IT