Sfuggito per cinque mesi alla cattura, 39enne marocchino arrestato per maltrattamenti e violenza sessuale. I carabinieri di Desio lo hanno rintracciato e assicurato alla giustizia.

Sfuggito per cinque mesi alla cattura, arrestato 39enne marocchino

I carabinieri della Stazione di Desio nella serata del 19 marzo  hanno tratto in arresto un 39enne marocchino, irregolare sul territorio nazionale e responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale. Il marocchino era riuscito a sottrarsi alla cattura disposta dal Tribunale di Monza ad ottobre 2018. L’uomo, essendo stato allontanato dalla casa famigliare, si era reso irreperibile e aveva gravitato nei comuni limitrofi a Desio.

L’uomo aveva trovato ospitalità da alcuni connazionali

L’uomo aveva trovato ospitalità da alcuni connazionali.  I carabinieri hanno impiegato cinque mesi per rintracciarlo, e grazie allo straordinario impegno, ad una mirata attività e all’azione informativa svolta su tutto il territorio, sono stati in grado di individuarlo e trarlo in arresto. In più è stato deferito in stato di libertà poiché destinatario di un ordine di espulsione nel 2016 già eseguito  (per cui era stato accompagnato alla frontiera). Il marocchino è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Monza.