Si muove qualcosa tra i sacchi dei rifiuti abbandonati nell’alveo del torrente Certesa a Seveso, ma alla fine il tutto si rivela un falso allarme, dopo l’intervento dei vigili del fuoco.

Episodio in corso Isonzo

L’episodio si è verificato nel pomeriggio in corso Isonzo. Dopo un intervento di rimozione di tronchi dall’alveo del fiume effettuato dalla protezione civile di Seveso al confine con Barlassina, l’assessore ai Lavori Pubblici, Natale Alampi, ha percorso il tratto sevesino del torrente Certesa per verificare che non ci fossero altri problemi. E in corso Isonzo, in un tratto quasi in secca, sono stati notati tre sacchi neri e due azzurri, tutti abbandonati. “Sembrava che all’interno di un sacco si stesse muovendo qualcosa” spiega l’assessore.

Seveso: l’intervento dei vigili del fuoco

Intervenuti i vigili del fuoco

Per prevenzione allora si è deciso di contattare la protezione civile. “Il nostro gruppo non ha però un’attrezzatura idonea per calarsi in un punto così profondo, per cui sono stati contattati anche i vigili del fuoco, oltre alla Polizia locale – spiegano gli altri componenti della Giunta giunti sul posto – Una volta aperti i sacchi sono stati notati rifiuti di ogni genere, ma nessuna cosa che causasse movimento”. La colpa quindi è probabilmente da attribuire a qualche animale che cercava tra i rifiuti.

Leggi anche:  Incendio nella notte in una ditta di riciclo rifiuti FOTO e VIDEO

Sacchi rimossi

Alla fine i vigili del fuoco hanno provveduto a svuotare i sacchi, al cui interno sono stati ritrovati indumenti usati, confezioni di cibo per animali, bottiglie di plastica, rifiuti organici e tanto altro. Oltre a questi anche delle buste recanti un indirizzo e il nome del proprietario. Le buste stesse sono state poi acquisite dalla Polizia locale. I sacchi potrebbero essere stati depositati nel fiume questa notte: alcuni residenti avrebbero infatti sentito dei rumori strani, come se qualcuno stesse lanciando qualcosa nel fiume.