Si sbarazza della droga alla vista dei carabinieri: in manette lui e il complice.

Si sbarazza della droga alla vista dei carabinieri

Il tentativo maldestro di sbarazzarsi della droga che aveva addosso lo ha fatto finire nei guai insieme a un connazionale. In manette due spacciatori. E’ successo nei giorni scorsi in via Cairoli di Limbiate. E’ sera quando la pattuglia di passaggio nota un ragazzo uscire da un condominio e gettare qualcosa – una dose di cocaina, si scoprirà poi – sotto un’auto.

Recuperati due orologi “Rolex”

I militari lo fermano e lo sottopongono a perquisizione. Il giovane, un 25enne albanese, dice di vivere a Milano e di essere a Limbiate per caso. I carabinieri non gli credono e, con il mazzo di chiavi che gli trovano addosso, passano in rassegna tutte le porte della palazzina da cui l’avevano visto uscire poco prima. Quando i militari arrivano davanti a un appartamento al terzo piano della palazzina, il 25enne inizia a urlare, oppone resistenza e tenta persino di mordere un militare. Intanto, urla in albanese, come a rivolgersi a qualcuno all’interno. E’ un messaggio per il complice, un 39enne suo connazionale, che subito si precipita alla finestra per gettare in giardino un sacchetto. Dentro, otto dosi di cocaina, un bilancino, e due orologi “Rolex”.

Leggi anche:  Morta la donna travolta del treno

In due accusati di detenzione di sostanze stupefacenti

I carabinieri arrivati in supporto ai colleghi lo recuperano. Continuano intanto i controlli: nell’appartamento i militari trovano 2mila euro, quasi certamente provento dell’illecita attività di spaccio dei due, flessibili e altri arnesi utili allo scasso, oltre che un liquido che serve a verificare la veridicità dell’oro. Per i due albanesi scattano la manette. Sono accusati di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e ricettazione. I carabinieri stanno cercando di risalire ai proprietari dei due preziosi orologi.