(immagine di repertorio)

Si sente male, sviene e finisce sui binari: salvata dai pendolari prima dell’arrivo del treno, che è riuscito a fermarsi in tempo.

Si sente male, sviene e finisce sui binari

Tragedia sfiorata questa mattina, lunedì 29 luglio, alla stazione ferroviaria di Meda: intorno alle 7.25 una 41enne di Barlassina che era in attesa del convoglio, presumibilmente per un malore, è caduta dalla banchina finendo sui binari e battendo violentemente il capo.

Rimasta incosciente, è stato provvidenziale il tempestivo intervento delle altre persone che stavano attendendo il treno e hanno assistito alla scena.

La donna salvata dai pendolari

Dato l’imminente arrivo del convoglio, il 618 Asso Milano partito dalla stazione comasca alle 6.33 e atteso a Meda sul binario 2, è stata prontamente soccorsa dai pendolari, che incuranti del pericolo sono scesi sui binari e l’hanno riportata sulla banchina.

Il macchinista è riuscito a frenare in tempo, evitando una tragedia.

Ora è in prognosi riservata in ospedale

Nel frattempo sul posto sono giunti tempestivamente i soccorritori di Avis Meda, accorsi con un’ambulanza e supportati dall’automedica. I sanitari hanno immediatamente constatato la gravità della situazione e dopo le prime cure hanno trasferito la 41enne, intubata, in codice rosso al pronto soccorso dell’ospedale San Gerardo di Monza, dove è stata ricoverata nel reparto di terapia intensiva neurochirurgica in prognosi riservata.

Leggi anche:  Cade e sviene al bar, paura per una bimba di tre anni

A seguito dell’episodio il treno ha accumulato una quindicina di minuti di ritardo, mentre per il resto dei convogli non sono stati registrati disservizi e la circolazione è ripresa normalmente.
Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri della stazione locale, che hanno effettuato i rilievi del caso per ricostruire l’esatta dinamica dell’episodio.