Si spezza ramo, grave infortunio sul lavoro per un giardiniere.

Infortunio sul lavoro, la paura

Attimi di paura pochi minuti fa alla scuola “Puecher” in via Goldoni al quartiere San Giuseppe. Erano circa le 11 quando è scattato l’allarme per un giardiniere, un uomo di 56 anni, che stava potando assieme ad alcuni colleghi degli alberi nel giardino dell’istituto. L’uomo è rimasto infatti vittima di un grave infortunio sul lavoro tanto da richiedere la massima urgenza per l’intervento del 118. Per cause ancora da accertare un ramo di dimensioni piuttosto robuste ha infatti ceduto causando un infortunio piuttosto serio al giardiniere. L’operatore addetto alla manutenzione del verde ha infatti riportato una ferita al setto nasale e lamentando forti dolori al torace

I soccorsi

Dopo l’allarme subito lanciato dagli operatori della scuola, sul posto nel giro di pochi minuti sono arrivate l’auto medica e un’ambulanza della Croce Bianca di Biassono. Proprio loro si sono adoperati immediatamente per i primi soccorsi al giardiniere e alla messa in sicurezza sulla barella in modo da consentire il trasporto in ospedale dove il 56enne addetto alla manutenzione del verde è stato portato d’urgenza in codice rosso. L’uomo piuttosto agitato e impaurito è stato tranquillizzato e “immobilizzato” dagli operatori intervenuti nel giardino. Proprio gli addetti ai soccorsi, dopo aver raccolto le prime sommarie informazioni riguardo l’incidente dai colleghi dell’uomo e dai dipendenti della scuola, hanno richiesto anche l’intervento sul posto della Polizia locale per un sopralluogo e hanno allertato la Questura di Monza per le verifiche del caso e appurare con certezza quanto accaduto e fare piena luce sull’infortunio sul lavoro che ha visto vittima il 56enne. Quello degli infortuni sul lavoro rimane dunque purtroppo un tema attuale in Brianza e gli episodi anche gravi rimangono ancora troppi, con numerosi accadimenti che hanno portato drammaticamente anche esiti mortali e proteste da parte dei sindacati.

Leggi anche:  Lite al bar: ventenne ucciso e gettato in un canale