Sicurezza, arriva la videosorveglianza. La Prefettura di Monza e della Brianza ha approvato i finanziamenti per diversi Comuni del nostro territorio. Tra questi anche Lesmo, Camparada e Correzzana.

Ieri il via libera

Il via libera ai progetti presentati dai Comuni è arrivato nella giornata di ieri, martedì. Il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica, presieduto dal Prefetto di Monza e della Brianza Giovanna Vilasi, ha esaminato e approvato i progetti di videosorveglianza. A presentarli Corezzana, Unione Prime Terre della Brianza (ossia Lesmo e Camparada), Barlassina, Lissone e Desio. L’esame delle progettualità è stato preceduto dalla sottoscrizione “Patti per l’attuazione della sicurezza urbana”, rivolti a definire concretamente gli interventi da mettere in campo. Tra gli obiettivi primari perseguiti dai “Patti per la sicurezza” c’è la prevenzione e il contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa. Fenomeni che possono essere contrastati proprio grazie all’installazione di sistemi di videosorveglianza o di lettura targhe. A tale scopo è stata autorizzata una spesa complessiva, a livello nazionale, di 37 milioni di euro per il triennio 2017/2019. Le suddette Amministrazioni dovranno presentare entro il 30 giugno istanza di ammissione ai finanziamenti.