Soldi falsi: il caffè costa caro a una coppia che è stata denunciata dalla Polizia di Monza per aver tentato di comprare merce con banconote contraffatte.

Soldi falsi

I due, un 42enne di Monza con precedenti penali e una 38enne incensurata, nella mattinata di lunedì si sono recati al centro commerciale Iper di via Della Guerrina e hanno tentato di comprare un tablet pagandolo con una banconota falsa. Ma la cassiera del negozio, dopo aver verificato la genuinità dei soldi con un apposito lettore ottico, si è accorta che qualcosa non andava e non ha mandato a buon fine la compravendita. La cassiera però non si è limitata a restituire  i soldi ma ha avvisato dell’accaduto un vigilante che a sua volta ha allertato  le forze dell’ordine che, con discrezione, hanno iniziato a seguire la coppia

Il secondo tentativo

Non paghi del fallimento i due hanno deciso di “consolarsi” con una colazione. Entrati in un bar hanno ordinato un un caffè e una brioche e al momento di pagare hanno estratto nuovamente la banconota da 50 euro falsa. A quel punto sono entrati in azione gli uomini della Polizia di Stato di Monza che hanno fermato l’uomo e lo hanno perquisito. In tasca aveva altre 3 banconote artefatte.

Leggi anche:  Quattro giovani finiscono fuori strada con l’auto, uno è gravissimo FOTO

I precedenti

Gli agenti, fatte le opportune verifiche, hanno scoperto che non era la prima volta che l’uomo metteva in atto il trucchetto. Già a febbraio aveva comprato due pizze con soldi falsificati. Ora i due sono stati denunciati a piede libero