Intorno alle 12.30 sparatoria a Limbiate in via Filippo Turati, all’altezza del civico 42. Sul posto i Carabinieri della Compagnia locale e  la Polizia locale che ha chiuso la strada. Ci sarebbero due persone coinvolte, allertato l’Elisoccorso di Milano e due ambulanze in codice rosso per soccorrere il ferito. Seguono aggiornamenti

13.10. Secondo le prime informazioni raccolte dai nostri inviati a Limbiate, un padre avrebbe sparato al figlio al culmine di un litigio. Il ferito è stato trasportato all’ospedale con l’ambulanza del “118” mentre l’Elisoccorso è decollato senza paziente per fare rientro in ospedale.

13.25. Emergono i primi particolari della sparatoria a Limbiate. Al culmine di un diverbio in casa, il padre ha sparato al figlio 37enne che è rimasto ferito in maniera grave. Al momento era presente anche la fidanzata 34enne del figlio, rimasta illesa. L’autore del ferimento si è poi allontanato da casa ma è stato subito bloccato dai Carabinieri della stazione locale, accorsi sul posto. Dalle prime informazioni sembra che la situazione di tensione in famiglia fosse nota. Gli investigatori dell’Arma stanno ora visionando le immagini della videosorveglianza privata della farmacia, che si trova accanto all’abitazione dove si è consumato il grave fatto di sangue.

Leggi anche:  Cade e sviene al bar, paura per una bimba di tre anni

13.34. Al momento sembra che la pistola con cui il padre ha ferito il figlio 37enne non sia ancora stata trovata dai militari dell’Arma locale.

13.45.  Sul posto le indagini dei Carabinieri sono coordinate dal comandante della Compagnia di Desio, maggiore Mansueto Cosentino, e dal comandante della stazione locale, Saverio Rappazzo. E’ presente anche il colonnello Simone Pacioni al comando del Gruppo di Monza, che questa mattina era in visita alla Compagnia di Desio.

13.55. A Limbiate al lavoro anche i Carabinieri della Scientifica per lo sviluppo delle indagini tecniche. E’ stato aperto un tombino sulla strada, forse per cercare la pistola con cui il padre ha esploso i colpi all’indirizzo del figlio 37enne. Il ferito è stato trasportato in condizioni gravi all’ospedale “San Gerardo” di Monza.