Dopo la protesta per l’abbattimento di diversi tigli lungo la via Deledda a Usmate il Comune ha voluto precisare che non si tratta di una sua decisione.

La strage di alberi di martedì

Dopo l’abbattimento del primo tiglio subito molti cittadini erano scesi in strada per fotografare e vedere di persona quanto stava accadendo. Tutti i tigli presenti sul lato del centro commerciale sono stati abbattuti. Una decisione non presa dal Comune, come si pensava in un primo momento, ma dal condominio proprietario degli alberi e anche del marciapiede.

Il Comunicato dell’Amministrazione

Per togliere qualsiasi dubbio a riguardo il Comune di Usmate velate ha emesso un comunicato stampa per precisare quanto avvenuto:

“Si precisa che l’abbattimento degli alberi recentemente effettuato in via Deledda è stato deciso e deliberato in un contesto privato condominiale titolare della manutenzione dell’area – si legge nella nota – La decisione è stata assunta a tutela dell’incolumità dei passanti. I privati pianteranno nuove essenze idonee allo stato dei luoghi”.

Una decisione presa all’unanimità dai residenti del condominio per ragioni di sicurezza per evitare che si verifichino nuovamente incidenti lungo il marciapiede. Una decisione che ha preso di sorpresa anche l’amministrazione comunale che proprio martedì pomeriggio si è presentata sul posto per documentare quanto stava avvenendo chiedendo conto di questi tagli:

“Per ragioni di sicurezza i condomini hanno deciso di abbatterli – ha affermato il sindaco Marilena Riva – Ci siamo assicurati parlando con i condomini che al posto dei tigli vengano piantate delle nuove essenze meno invasive rispetto alle precedenti”.