Straniero sospetto in chiesa, intervengono i carabinieri. E’ successo nei giorni scorsi a Desio. I militari hanno prelevato dalla Basilica un cittadino di origine eritrea e hanno avviato il procedimento di espulsione.

Straniero sospetto in chiesa, intervengono i carabinieri

In testa aveva una specie di lenzuolo bianco, e sembrava molto agitato. Il fatto che continuasse ad andare avanti e indietro senza che si capisse bene cosa volesse ha impensierito i desiani che lo hanno incrociato tra piazza Conciliazione e via Garibaldi. A chi gli ha fatto qualche domanda per capire il motivo della sua presenza non ha risposto. In una lingua poco comprensibile ha pronunciato qualche parola. Non ha lasciato però intendere che intenzioni avesse.  E così, quando si è diretto verso la Basilica per varcare il portone, dal centro è partita la chiamata verso la stazione dei carabinieri.

L’uomo è stato prelevato e portato in caserma

Le immagini di Notre Dame ma anche la notizia del folle che ha tentato di appiccare un rogo nella cattedrale di San Patrizio a New York hanno diffuso la preoccupazione. Una gazzella dei Carabinieri si è portata in piazza Conciliazione. Gli uomini dell’Arma hanno trovato l’uomo e lo hanno portato in caserma per le verifiche e per l’identificazione. Di fronte ai carabinieri non ha proferito parola. Irregolare, è risultato che era già stato fermato in Liguria perché sprovvisto di permesso. Nei suoi confronti sono state avviate le pratiche per l’espulsione.