Striscione dei Giovani leghisti al Gran Premio. Hanno rivendicato l’iniziativa “Il 26 maggio cambierà il futuro dell’Europa”.

Striscione dei Giovani leghisti al Gran Premio

Uno striscione di 100 metri quadrati con la scritta “26th may 2019 – Change Europe” è stato srotolato proprio sotto il palco del Gran Premio di Monza. Ciò durante la premiazione a fine gara e ripreso dalle telecamere di tutto il mondo. L’iniziativa è stata rivendicata dai Giovani leghisti che, come ogni anno, erano presenti al Gran Premio con le tradizionali bandiere della Lombardia.

La dichiarazione del coordinatore

“Anche quest’anno – spiega Luca Toccalini, coordinatore dei Giovani leghisti della Lombardia e deputato – abbiamo lanciato un messaggio chiave in mondovisione. E’ ora di cambiare l’Europa, sempre più menefreghista nei confronti dell’Italia. Come si è evinto soprattutto nelle ultime settimane sulla questione immigrazione. Il 26 maggio gli italiani avranno la possibilità di scegliere una forza politica, la Lega. Che sarà un punto di riferimento per tutti i movimenti sovranisti europei contro l’Europa delle banche e della finanza”.

Leggi anche:  Bruciate le barriere di plastica messe a chiusura della Cavallera FOTO e VIDEO CON LE FIAMME

Il deputato e coordinatore federale

“Non è sufficiente cambiare l’Italia – continua Andrea Crippa, deputato e coordinatore federale dei Giovani leghisti – Le elezioni dell’anno prossimo saranno un referendum fra l’Europa dell’èlite, delle lobby, dell’immigrazione, del precariato e l’Europa dei popoli, della famiglia, del lavoro e del futuro. Stiamo creando a livello giovanile una sorta di “Lega delle Leghe” che, in Ue, sia capace di mettere insieme tutti i giovani liberi che vogliano difendere i propri confini e le proprie identità. Stiamo raccogliendo tantissime adesioni da tutte le Nazioni del Continente, siamo pronti a guidare questo movimento che scardinerá gli equilibri di un sistema che ci ha portato alla fame”.

Monza Striscione dei Giovani leghisti al Gran Premio