Stupro e pestaggio di gruppo: espulso uno degli aguzzini. Ha finito di scontare la sua pena ed è stato estradato in Romania, suo Paese d’origine.

Stupro e pestaggio di gruppo: espulso dall’Italia

La Polizia di Stato ha dato esecuzione al provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale, con accompagnamento immediato alla frontiera, di Viorel Grancea, cittadino rumeno che, il 24 aprile del 2009, a Sesto San Giovanni, stuprò assieme a dei complici una giovane donna. Il provvedimento di allontanamento dall’Italia è stato eseguito dagli agenti dell’Ufficio immigrazione della Questura di Milano, a seguito della scarcerazione dell’uomo, per fine pena.

La brutale aggressione assieme a tre connazionali

I fatti per il quale Viorel Grancea è stato ritenuto colpevole videro coinvolti altri tre cittadini romeni. Il branco di connazionali, dopo essersi accaniti nei confronti del fidanzato della donna, rapinandolo e picchiandolo brutalmente, violentarono a turno la ragazza. Nelle ore successive allo stupro, i quattro rientrarono in Romania, ma grazie a un’operazione congiunta della Squadra Mobile di Milano, Interpol e Polizia romena, gli autori della violenza furono rintracciati in Romania, arrestati ed estradati in Italia. Ora è arrivata l’espulsione per uno degli aguzzini, eseguita il 2 maggio, ma comunicata dalla Questura solo oggi, sabato 4 maggio.