Tassista beccato senza patente: scattata la maximulta

Senza assicurazione, con la patente scaduta e col veicolo sottoposto a fermo fiscale. E per il tassista è scattata una multa salatissima, quasi 2mila euro di contravvenzione.

I controlli degli agenti

A sorprenderlo sono stati gli agenti della Polizia Locale di Monza. Mercoledì un pattuglia era impegnata nei controlli di routine lungo viale Stucchi quando hanno fermato un taxi. Apparentemente, tutto era in regola, sia la licenza che le autorizzazioni varie. Solo che, alla richiesta di mostrare i documenti del veicolo, una Mercedes bianca, l’uomo – un 50enne residente a Milano – ha affermato di non averli con sé.

Tutte le irregolarità

Gli agenti hanno quindi proceduto coi controlli più approfonditi mediante il terminale. E sono emerse tutte le irregolarità. In primis, il veicolo era senza assicurazione dal 2015, e per questo è scattata la multa da 594 euro (che, se non pagata entro 5 giorni, diventa da 849 euro). Poi, è emerso che, nonostante la sua professione, era senza patente (155 euro). Infine gli agenti hanno scoperto che il mezzo non poteva nemmeno circolare poiché sottoposto a fermo fiscale (e qui è arrivata la stangata da 776 euro).

Leggi anche:  Monzese a processo per colpa di un profilo fake

Scattato il sequestro del veicolo

Il veicolo è stato sequestrato e la patente (scaduta) gli è stata ritirata. Gli agenti del Comando di via Marsala stanno ora indagando per cercare di capire come sia stato possibile che un tassista regolarmente registrato presso un’agenzia che offre tale servizio abbia potuto esercitare la professione in queste condizioni.