Tre truffe dell’acqua in sole 24 ore: presi di mira sempre gli anziani. Colpi a segno a Ceriano Laghetto e a Solaro. Truffa sventata invece a Limbiate.

Tre truffe dell’acqua in sole 24 ore

Tre truffe dell’acqua in sole 24 ore. Due di queste andate a segno con un bottino complessivo di quasi duemila euro a Ceriano Laghetto e a Solaro. L’altra sventata a Limbiate.

Ancora una volta gli anziani si confermano le vittime prescelte di questi malviventi che si fingono tecnici dell’acqua o uomini delle Forze dell’ordine per farsi aprire la porta e in poco tempo raggirare i padroni di casa.

E’ successo così a Ceriano Laghetto questa mattina. Erano circa le 9.30 quando due uomini, uno con abiti simili alle Forze dell’ordine accompagnato da un finto tecnico dell’acqua, si sono fatti aprire la porta da un’anziana di 89 anni, residente in via Carso. Con la scusa di dover fare dei controlli all’acqua hanno fatto tirar fuori alla donna i risparmi che aveva in casa, ben mille euro. Poi, in un attimo di distrazione della signora, hanno arraffato il bottino e sono scappati facendo perdere le loro tracce.

Leggi anche:  Bimbi azzanati da un cane: la testimonianza VIDEO

Stesso copione ieri a Solaro, in via Roma, dove con la stessa tecnica due malviventi sono riusciti a sottrarre ad un’anziana circa 950 euro.

Non è andato invece a segno il colpo che due soggetti volevano fare a Limbiate. Si sono presentati alla porta di una villetta di via Como. Ma dall’altra parte hanno trovato due anziane che hanno subito intuito il loro fare sospetto e hanno messo in fuga i soggetti.