Treni soppressi mattinata da incubo per i pendolari di Lissone-Muggiò. In centinaia, ieri, hanno atteso l’arrivo del convoglio 24109 che non è mai arrivato. Un altro treno in ritardo di 25 minuti. Dove comunque, in molti, non sono riusciti a salire.

Treni soppressi: mattinata da incubo per i pendolari di Lissone-Muggiò

Doccia fredda ieri mattina per i pendolari lissonesi che hanno atteso per quasi un’ora l’arrivo del treno per Milano. Ce lo racconta un pendolare che era presente in stazione e che non ha potuto fare a meno di filmare le centinaia di persone assiepate sulla banchina in attesa del convoglio. A causare la ressa un treno soppresso – il 24109 S9 Saronno-Albairate con fermata prevista a Lissone alle 7.12 e che secondo quanto riportato sul sito Trenord risulta abbia fatto la sola tratta Monza-Milano Romolo – e un altro in ritardo di 25 minuti – il treno 25223 S11 Chiasso-Rho. Il risultato e quello che vedete nel video:

Come si vede dallo screenshot che ci ha inviato il pendolare sul sito Trenord risulta che il treno 24109 abbia fatto la sola tratta Monza-Milano Romolo

Nessun treno nell’ora di punta

Il risultato di questi disservizi – ci racconta il pendolare – è che “nella fascia tra le 6.57 (orario di passaggio dell’S11 25221) e le 7.43 (orario di passaggio dell’S9 24111) a Lissone non si è fermato nessun treno. E che all’arrivo dell’S9 24111 ( in grave ritardo) il marciapiede del binario 1 della stazione di Lissone era letteralmente sovraffollato”.

Leggi anche:  Fa inversione e finisce in un fosso: l'84enne aveva la patente scaduta

Mancanza di sicurezza

Quel che è peggio – prosegue il pendolare – è che all’arrivo del convoglio, il capotreno avrebbe “lasciato ammassare quanta più gente possibile facendo partire il treno in condizione di assoluta mancanza di sicurezza, con tutti i predellini di accesso alle carrozze completamente stipati di persone”.

E nonostante l’assembramento dopo la partenza del treno a Lissone rimanevano a terra ancora decine di persone, come mostra questo secondo contributo inviato alla redazione del Giornale:

Una situazione, quella relativa ai disservizi sui treni, di cui abbiamo parlato spesso nelle ultime settimane. Ecco alcuni dei contributi più rilevanti:

TRENI STRAPIENI E SEMPRE IN RITARDO: L’IRA DEL SINDACO E DEI PENDOLARI

TRENI E DISAGI: IL GOVERNATORE FONTANA: “FS HA RICONOSCIUTO LE PROPRIE COLPE”

AGGRESSIONI SUI TRENI: REGIONE E PARLAMENTARI CHIEDONO PIU’ SICUREZZA

GUASTI E CONTROLLI DELLA POLIZIA, TRENI IN RITARDO 

VIOLENZA SUI TRENI: ECCO QUALI SONO LE LINEE PIU’ A RISCHIO